Come attivare la funzionalità di Firma Digitale



Che cos'è la firma digitale

La firma digitale è un'informazione che viene aggiunta ad un documento informatico al fine di garantirne integrità e provenienza; rappresenta l’equivalente elettronico di una tradizionale firma apposta su carta ed è associata stabilmente ad un documento informatico che assume pertanto le seguenti caratteristiche: La firma digitale si basa su certificati elettronici rilasciati da soggetti definiti "certificatori", i quali hanno il compito e la responsabilità di: L'Italia ha dato piena validità giuridica alla firma digitale attraverso vari interventi normativi anche di contenuto tecnico tra i quali il più significativo è il D.P.R. 513 del 10 novembre 1997, confluito nel Testo Unico sulla documentazione amministrativa (D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000) e successive evoluzioni, che ha definito le norme primarie per l'attuazione della direttiva comunitaria 1999/93/CE.

Requisiti tecnici del PC


Passi per firmare digitalmente con smartcard

Prima di poter apporre una Firma Digitale tramite la smartcard occorrerà eseguire le seguenti operazioni:
  1. Scaricare il programma Regulus su una cartella temporanea, cliccando sul seguente link: software per Firma digitale.
  2. Eseguire il programma di decompressione: 'SmartSign.exe'.
  3. Nel menu di benvenuto fare clic su 'Next'.
  4. Scompattare i file nella cartella proposta dal programma di decompressione.
  5. Premere 'Finish' per confermare l'attività
  6. Se richiesto dal programma di decompressione riavviare il computer.
Completati i passi preliminari sopra descritti, sarà possibile:
  1. Inserire la carta nel lettore di smartcard (la banda magnetica deve essere rivolta a sinistra).
  2. Eseguire i passi indicati dal Servizio che necessita la apposizione di Firma Digitale.
  3. La prima volta apparirà una finestra con la richiesta di installazione di un programma (applet Regulus): acconsentire e continuare nelle operazioni.
  4. Fare molta attenzione a non sbagliare per pił di tre volte consecutive l'inserimento del PIN: dopo tre tentativi errati la smartcard viene bloccata e occorrerà il PUK per sbloccarla.
Se le operazioni sono andate a buon fine, per apporre ulteriori firme sarà sufficiente inserire la smartcard e digitare il PIN.

Per verificare il corretto funzionamento del sistema di firma digitale si può seguire il link test firma digitale .

Esci